L’amore è un jeans

  I jeans. Sono lì, in vetrina. Ti guardano. Ti guardi e pensi: sono perfetti per me! Li compri. Mai della taglia giusta, ma ti convinci che “tanto poi cedono” e quella che cede sei tu. Arrivi a casa. Vuoi metterli. Stretti da morire (tanto poi cedono, ti ripeti come un mantra, mantra li indossi) […]

TelefonHate

  Odio il telefono Quello moderno Quello con il display che ti dice chi è Prima ancora di aver risposto Non come quello fisso Di una volta Quello che c’era solo a casa E che esisteva solo se a casa c’eri pure tu Era discreto, sì Non un pettegolo – come quello moderno Smart, lo […]

Passo (più tardi)

    Questo vuoto riempie le mie giornate come un paradosso sempre nei paraggi neanche fosse un calciatore pronto a fare rete e invece si limita a guardarla dalla traversa di una strada senza vie d’uscita né di fuga ed io che corro corro corro sul posto senza muovermi di un passo più tardi mi […]

Inconcludente (che duole)

E continuo a scrivere, oggi Cose che non hanno inizio né fine Come un discorso già cominciato E non ancora concluso Come il pezzo jazz che sto ascoltando Di quelle cose a cui puoi attaccare di tutto E staranno sempre bene O male Sempre così, io Eh Io Ho un io troppo invadente Anche quando […]

di giorni migliori

ho avuto giorni migliori, di me, che non combino mai nulla di buono, beh, forse sto esagerando, qualcosa tutto sommato mi piace, non posso sottrarmi a questa verità, che fa bene, mica la verità può sempre fare male, ma oggi un po’ male mi sento, ché vorrei aiutare una persona a cui voglio bene, ma […]

Riflessioni sulle riflessioni in una giornata marrone

Rileggo sempre ciò che scrivo. E lo faccio più e più volte. Perché dentro ci sono io. Ho bisogno di leggere ciò che una parte di me ha scritto. E’ come se mi osservassi da lontano. Io che da lontano non ci vedo. Eppure è un lontano che mi avvicina al “core”, al nucleo – […]

Riflessioni in una giornata marrone

Voglio scappare da tutto e da tutti. Ma prima di tutto voglio scappare da me. E non voglio fare più niente. Non voglio scrivere, ché non ne sono capace. Non voglio parlare, ché non ne sono capace. Non voglio pensare, ché non ne sono capace. E non mi sto piangendo addosso, ché non ho più […]